LovelyITALIA
Scuole
accesso
Strutture Ricettive
Iscrizione accesso

ITALIAN GENIUS ACADEMY - Roma - Scuola di Cucina

In Italia

Regione

Lazio
Lazio
Scuola di Cucina
ITALIAN GENIUS ACADEMY
Indirizzo:Via Sistina, 149
Località: Roma (Roma)

Distanza dalla scuola a:

(Con i mezzi pubblici)
Mare: 35 minuti
Stazione Ferroviaria: 5 minuti
Aereoporto: 30 minuti

Attrattive vicino a Roma

La sede di Italian Genius Academy si trova al centro di Roma in Via Sistina 149, a due passi da Piazza di Spagna e Trinità dei Monti, in una delle zone della capitale italiana più famose e suggestive del mondo.
ITALIAN GENIUS ACADEMY

Italian Genius Academy è una scuola di formazione professionale basata davvero sulla pratica, la velocità e l'efficacia. In virtù di queste caratteristiche IGA è l'unica scuola di formazione ad aver attivato un ufficio di RICERCA LAVORO all'interno dell'Accademia. I risultati sono stati veramente notevoli: il 70% dei Diplomati IGA ha trovato lavoro nel settore del corso di studi prescelto!.

Richiedi Informazioni

(Richiesta non vincolante)
Nome
E-mail
Telefono
Informazioni richieste
Cliccando su Invia dichiaro di aver letto e accetto l' Informativa sulla privacy

Corsi

Cucina Professionale Corso di Food Event Manager
Regione: Lazio Località: Roma
dal: 12 Giugno 2017 Durata: 6 mesi
Richiedi Disponibilità e Prezzi
CORSO PROFESSIONALE FOOD EVENT DESIGNER DURATA: 1 MESE SABATO e DOMENICA 10.00 – 13.00 + 14.00 – 17.00 PROGETTO FORMATIVO  LEZIONI TEORICO-PRATICHE con frequenza di 4 fine settimana: Sabato e Domenica ore 10.00 – 13.00 + 14.00 – 17.00 Modulo Socio-Culturale Presentazione della figura professionale Food Studies Elementi di storia e culture legate al cibo per una migliore comprensione delle implicazioni economiche e sociali, delle evoluzioni delle tradizioni dei gusti e dei consumi alimentari. Alimentazione, simboli e modelli • Analisi ed evoluzione del Consumo • Stili di vita e scelte Alimentari Il food design • Origini, definizioni e applicazioni • Il prodotto ‘made in Italy’ Concept Design • Il processo creativo nel cibo e nel Design • la Brand Essence • La ricerca motivazionale • Immagine Ed Esperienza • Lo story telling • Multisensorialità e convivialità La Leadership e il coordinamento di una squadra • Divisione dei ruoli e competenze • Coordinamento e motivazione • Gestione delle fasi di pianificazione e controllo • Problem solving Modulo Creatività e Management Ricerca e Progettazione • Analisi dei bisogni e nuove tendenze • New Concept Food tools & Packaging • Il Project management • Brief • Swot Analysis • Target La produzione di un evento gastronomico - Progetto/ Prodotto e Marketing dell’evento • Strategia e piano di comunicazione integrata • Crossmedialità La finalità di ogni tipo di Evento è quella di creare un momento di forte aggregazione ad alto impatto rappresentativo che avvicini il target di interesse alla propria realtà. A questo scopo è necessario costruire un‘Ambientazione che funga da mezzo di comunicazione e socializzazione, una ‘messa in scena’ pensata per coinvolgere ogni ospite, individuo e gruppo e ampliarne la percezione esperienziale. • Il segmento di Mercato degli Eventi • Concept e Progettazione dell’evento • Ideazione progetto allestimento e decorazione degli spazi • Creazione di percorsi performativi e installazioni estemporanee • Gadget Concept • Organizzazione di Eventi • Definizione Budget • Ricerca Location • Organizzazione servizio catering • Lo Show Cooking Area Marketing&Comunicazione Comunicare sul web in una prospettiva multicanale • La rete internet e il web • Siti internet, blog, community, forum • Dal web 1.0 al web 2.0 • Strumenti e tecnologie del web 2.0 • Costruire una strategia per comunicare online • Pianificare e gestire la presenza sui principali social media • Analisi dei dati e feedback • Ricerca Blogging Comunicazione eno-gastronomica • Il Linguaggio ed immagine gastronomica • Comunicazione testuale e visiva • Critica Gastronomica • Mass media e Life Style • Media e Social Design nella ristorazione Web Food Marketing Coinvolgimento emozionale nell’era del social marketing: come raccontare e vendere il cibo, utilizzando il linguaggio emozionale e le tecnologie di nuova generazione. Riferimenti al social marketing, visual storytelling, strategia della semplicità.  Workshop Gli studenti parteciperanno anche ad un vero progetto per un cliente reale, sperimentando così le loro capacità creative e confrontandosi con le evoluzioni del mercato, le possibilità offerte dalle nuove tecnologie e con le nuove tendenze del food. Inoltre, sono previsti veri e propri “education tour”: visite guidate con i docenti in locali pubblici, spazi retail e locali di new entertainment di Roma. Grazie alle lezioni dei migliori professionisti del design e del settore enogastronomico i futuri food designer impareranno così «a disegnare il come, il dove e il perché della progettazione del cibo»: sapranno cioè ideare e realizzare eventi enogastronomici nei minimi dettagli; presentare piatti e pietanze nel modo più adeguato alle diverse situazioni; inventare e utilizzare i prodotti più utili per preparare, conservare e cucinare il cibo; progettare spazi, installazioni e performance dedicati al food e, infine, concepire nuove e creative occasioni di convivialità. L’alto livello professionale dei docenti, la qualità dell’insegnamento e i rapporti consolidati con aziende partner e importanti protagonisti del settore enogastronomico garantiranno agli allievi notevoli possibilità di inserimento in una realtà lavorativa in costante crescita.  SERVIZIO DI JOB PLACEMENT Al termine del corso l’Accademia assiste i propri corsisti nella ricerca del lavoro al quale si sono preparati, grazie all'ufficio JOB PLACEMENT, sia a Roma che all’estero. Questo prevede l’assistenza nella stesura del curriculum vitae e l’invio di newsletter settimanali con le migliori offerte di lavoro.
Cucina Professionale Corso di Interior Design
Regione: Lazio Località: Roma
dal: 12 Giugno 2017 Durata: 6 mesi
Richiedi Disponibilità e Prezzi
PROGRAMMA DEL CORSO DI INTERIOR DESIGN Corso professionale di Interior Design a Roma Responsabile Scientifico Valerio Romondia Progetto Formativo L'obiettivo del corso è quello di formare concretamente un Professionista in grado di affrontare senza problemi tutte le dinamiche che si susseguono nell'attività progettuale e realizzativa dell'interior Design. L'iter formativo si divide in tre fasi: le prime due verrano affrontate di pari passo ed in maniera complementare mentre la terza fase relativa al progetto finale sarà una sorta di esercitazione molto approfondita volta a concretizzare i temi affrontati nelle due sessioni precedenti. Il percorso didattico seguirà una continua alternanza tra nozioni teoriche e sperimentazioni tecnico-pratiche tendenti a fornire agli studenti un approccio professionale: all'elaborazione, la rappresentazione e la comunicazione di un progetto di Interior Design. 100 ORE DI LEZIONI TEORICO-PRATICHE NELLO SPECIFICO LE TRE FASI DEL CORSO DOVREBBERO AFFRONTARE I SEGUENTI ASPETTI: 1 FASE - Interior Design Introduzione all'Interior Design Analisi approfondita del mondo dell'Interior Design: progettisti, aziende e trend. Storia ed evoluzione dell'Interior Design. Gli ambiti dell'Interior Design: residenziale, commerciale, ospitalità, exibit. Differenze e connessioni. Contaminazioni tra: design, moda, arte, cinema e lifestyle. Furniture Design: design dell'arredo, di produzione o su disegno. Materiali, tecniche e tecnologie di costruzione e produzione. Impiantistica: brevi cenni sulle tecnologie e le metodologie di progettazione degli impianti. Illuminazione: prodotti, tecniche e tecnologia per l'illuminazione nell'Interior Design. Amministrazione e logistica: brevi cenni sull'Amministrazione e la logistica nell'attività dell'Interior Designer. Produzione artigianale: cultura, tradizione e gestione del prodotto ‘su disegnò e del ‘custom madé. Maker: autoproduzione, progettazione e stampa 3 d Visite presso: cantieri, studi di progettazione, showroom, gallerie, eventi del settore. Interior Design, comunicazione tra web e carta stampata. Interior Design e Social Network Marketing e Interior Design: comunicazione aziendale, istituzionale e professionale. Analisi di: testi, riviste, film, video, siti e blog legati al mondo dell'Interior Design e della creatività. Analisi approfondita delle tecniche di rappresentazione e della comunicazione di 2-3 progettisti/ creativi tipo. 2 FASE - Tecniche di elaborazione e comunicazione nell'Interior Design Introduzione alle varie tecniche di rappresentazione. Sketch: tecniche di rappresentazione a mano libera. Disegno bidimensionale, Autocad: tecniche di elaborazione di disegni tecnici bidimensionali. Fotoritocco, Photoshop: tecniche di postproduzione, grafica ed impaginazione. Modellazione 3 D, Rhinoceros: tecniche di modellazione tridimensionale. Rendering: tecniche di renderizzazione e approfondimento dei principali software e hardware: 3 d Studio, Vray, Maxwell render. Cenni sulla creazione e gestione di uno spazio web e dei social network. Descrivere un progetto, tecniche di public speaking. Analisi del mercato, dalla tipologia di progettazione allo sviluppo e comunicazione di un progetto. 3 FASE - Elaborazione di un progetto di Interior Design Riepilogo degli argomenti trattati e introduzione al progetto finale. Individuazione del target progettuale Workshop in aula Revisioni progetto finale Presentazione finale del progetto.
Cucina Professionale Corso di Wine Manager
Regione: Lazio Località: Roma
dal: 12 Giugno 2017 Durata: 6 mesi
Richiedi Disponibilità e Prezzi
CORSO PROFESSIONALE WINE MANAGER DURATA: 370 ORE 30 ORE DI TEORIA + 40 ORE DI LABORATORIO DIDATTICO al ristorante + 300 ORE DI TIROCINIO FORMATIVO NEI RISTORANTI ITALIANI RICONOSCIUTI DALLA GUIDA MICHELIN / L’ESPRESSO PROGETTO FORMATIVO L’obiettivo del corso è quello di formare un profilo professionale in grado di coordinare il sistema di pianificazione e gestione della cantina e del comparto beverage, sia nell'ambito della ristorazione alberghiera ed extralberghiera, sia all'interno di enoteche, wine/ bar ed aziende vitivinicole. Inoltre, si apprenderanno tutte le competenze tecniche relative alla supervisione dell’approvvigionamento, ai controlli di qualità, all’organizzazione e gestione della cantina, alle relazioni con fornitori e clienti, alla definizione delle linee gastronomiche ed enologiche dell’azienda. Attraverso temi didattici mirati si potranno acquisire conoscenze approfondite dei vini, delle legislazioni sull’etichetta, sugli impianti di lavorazione e su tutto ciò che serve per diventare un professionista.  70 ORE TECNICHE TEORICO-PRATICHE 30 ORE Lezioni in aula – 2 volte alla settimana h 15.00-18.00 40 ORE Laboratorio – Dal LUN al VEN h 15.00-18.00 Le lezioni in aula (30 ore) sono distribuite in 10 lezioni con orario 15.00-18.00. Le tematiche affrontate sono caratterizzate da un approccio pratico: attraverso l’esperienza professionale dei nostri formatori, gli studenti hanno la possibilità di confrontarsi direttamente con il mercato di riferimento che li attende ed imparare le nozioni basilari di tecniche ristorative. Gli incontri sono organizzati al fine di implementare le conoscenze di base dello studente affrontando i seguenti argomenti: 1. Merceologia degli alimenti (4 incontri); 2. La cucina italiana: differenze regionali; 3. Cucine dal mondo: tradizioni e tendenze internazionali; 4. Terminologia professionale e metodologie di cottura 5. Elementi di pasticceria e cake design; 6. Abbinamento cibo-vino con degustazione; 7. Food design & Mkt della ristorazione; Il laboratorio (40 ore) è una vera e propria simulazione delle linee guida della sala. Gli argomenti affrontati nel corso saranno i seguenti:  Marketing della ristorazione Analisi dei mercato Il mercato della ristorazione Struttura organizzativa Menù e il food cost Normativa e Progettazione Swot analisis  Vino Analisi organolettica, tecniche di degustazione e di abbinamento con i cibi Storia della vite, aspetti salutistici e nutrizionali del vino, ciclo biologico della vite e sistemi di coltivazione Vinificazione, pratiche di cantina e trattamento mosti Evoluzione, alterazioni, malattie e difetti del vino Legislazione ed etichette Enografia nazionale Zone vitivinicole estere  Organizzazione della sala Mise en place Tecniche di comunicazione Reparto bar Gestione della cantina e carta dei vini Carte delle acque, distillati, succhi, amari, sciroppi, cocktail, latte, caffè, cacao, ecc L’alto livello professionale dei docenti, la qualità dell’insegnamento e i rapporti consolidati con aziende partner e importanti protagonisti del settore enogastronomico garantiranno agli allievi notevoli possibilità di inserimento in una realtà lavorativa in costante crescita.  300 ORE DI TIROCINIO PRATICO IN RISTORANTI E HOTEL IN GUIDA MICHELIN Il tirocinio è la parte più importante del Corso Professionale: viene svolto all’interno delle aziende partner, previa selezione da parte della Direzione Didattica. Un colloquio attitudinale permette di capire le esigenze e le motivazioni dello studente, utili al suo corretto inserimento nelle diverse strutture. Al tirocinio è data una frequenza flessibile che va incontro agli impegni dello studente, tenendo comunque presente che l’impegno settimanale (mattina o pomeriggio) non potrà essere inferiore ai tre giorni lavorativi e comunque non superiore ai 3 mesi. Al termine del tirocinio è rilasciato il DIPLOMA IGA, passepartout per il mondo del lavoro in quanto oltre a certificare la frequenza dello studente al corso, apporta in calce anche la firma dell’Executive Chef del ristorante d’eccellenza prescelto, ottenendo in tale modo la valenza di un vero e proprio riconoscimento dell’esperienza svolta.  REGOLAMENTAZIONE HACCP Dal 1994 la comunità economica Europea ha varato alcuni fondamentali decreti che regolamentano ”La cura dell'igiene della persona e il controllo di qualità” nel settore alimentare ed esteso a tutti gli operanti che lavorano in questo settore. Questo avviene tramite un adeguata formazione e per mezzo del sistema di autocontrollo alimentare “HACCP” (analisi dei rischi e dei punti critici di controllo). IGA dà la possibilità agli studenti di ottenere l’attestato Haccp senza ulteriori costi aggiuntivi.  SERVIZIO DI JOB PLACEMENT Al termine del corso l’Accademia assiste i propri corsisti nella ricerca del lavoro al quale si sono preparati, grazie all'ufficio JOB PLACEMENT, sia a Roma che all’estero. Questo prevede l’assistenza nella stesura del curriculum vitae e l’invio di newsletter settimanali con le migliori offerte di lavoro.
Cucina Professionale Corso di Shoes Design
Regione: Lazio Località: Roma
dal: 12 Giugno 2017 Durata: 6 mesi
Richiedi Disponibilità e Prezzi
FAI IL CORSO DI SHOES MAKER PRATICO IGA: STILISMO E STORIA DELLA CALZATURA PROTOTIPAZIONE CALZATURE = 100 ORE DI TECNICHE TEORICO-PRATICHE Lezioni in aula + Uscite didattiche (azienda) Lo studente raggiunge una approfondita conoscenza di base delle tecniche teorico-pratiche di idea, disegno, ricavo, sviluppo e prototipo in pelle dei principali modelli di calzature, nonché la conoscenza del piede, la forma, i componenti e la tecnica di concia dei pellami. Il modellista calzaturiero è in grado di sviluppare modelli calzaturieri nuovi o modificativi traducendo l'input stilistico in funzionalità tecniche di prodotto calzaturiero. SEZIONE TECNICA Come si prendono le misure Anatomia del piede Il piede e la forma; come riportare le misure del piede sulla forma. Come si lavora una forma (accenni di modifiche) Come distinguere le differenti forme in base ai modelli. Accenni di materiali; quali sono e modalità di lavorazione. I modelli di calzature: uomo e donna. - Ballerina - Pantofola - Decolté tacco 50 e 80 - Spuntata - Chanel - Sandalo - Stivaletto alla caviglia - Duilio - Francesina Come si fanno i modelli: i vari passaggi per arrivare al modello finale con l'orlatrice - Ballerina - Pantofola - Decolté tacco 50 e 80 - Spuntata - Chanel - Sandalo - Stivaletto alla caviglia - Duilio - Francesina PROGRAMMA DEL CORSO STILISMO E STORIA DELLA CALZATURA Storia della calzatura Merceologia dei materiali e componenti della calzatura L'uso degli strumenti specifici nella realizzazione manuale della calzatura La conoscenza tecnica delle forme Il disegno manuale su forma PROGRAMMA DEL CORSO PROTOTIPAZIONE CALZATURE Margine di montaggio, sottoposta, ripiegatura, rigirata etc. Cambratura vaschetta e linguetta Inserimento derivate, inserimento raccordo parametrico Assegnazioni layer Ricavo pezzi Inserimento sui pezzi di elementi dimenticati durante il ricavo, copia incolla parametrico e normale Operazione sui pezzi Connessione aperta e chiusa Sequenza segni, lavorazione pezzi Sviluppo modello in taglie Correttivi su pezzi base Correttivi su Listini, fori logo, etc. Correttivo sulla tomaia e gambino, fodera con sviluppo completo in taglia base Sviluppo stivale, tronchetto, etc. A fasce Ricavo e realizzazione dei seguenti modelli: derby, francesina, mocassino, decolletè stivale Realizzazione modelli speciali: soffietto finto mocassino, ideal Lavorazione piuma, S. Crispino, Bologna Strobel Disegno tecnico (busta) con tutte le informazioni del modello Schede tecniche, rese, etc. Disegni vari: (creazione dei simboli fondi, lacci, morsetti etc. ) Le uscite didattiche e i laboratori permettono allo studente di imparare i rudimenti del mestiere, secondo la filosofia pratica che contraddistingue la nostra Accademia. Pertanto. Al termine del corso è rilasciato il DIPLOMA I. G. A, passepartout per il mondo del lavoro in quanto oltre a certificare la frequenza dello studente al corso, apporta in calce anche la firma dello stylist, ottenendo in tale modo la valenza di un vero e proprio riconoscimento dell’esperienza svolta.
Cucina Professionale Corso di Design del Gioiello
Regione: Lazio Località: Roma
dal: 12 Giugno 2017 Durata: 6 mesi
Richiedi Disponibilità e Prezzi
CORSO PROFESSIONALE DESIGN del GIOIELLO DURATA: 370 ore 30 ORE DISEGNO A MANO LIBERA + 30 ORE DISEGNO DIGITALE + 10 ORE ELEMENTI DI GEMMOLOGIA + 300 ORE TIROCINIO IN AZIENDA Le lezioni si svolgeranno in tre fasce orarie: • 10.00 – 13.00 • 15.00 – 18.00 • 18.00 – 21.00  30 ORE DISEGNO MANO LIBERA / STILISMO DEL GIOIELLO Le lezioni sono modulate in base alle esigenze dello studente e pertanto flessibili in frequenza ed orario. Durante le ore di lezione, il corsista acquisirà le nozioni base per il disegno del gioiello a mano libera. La classe è a numero chiuso con massimo cinque allievi. Argomenti trattati durante il corso: - Studio dal vero e riproduzione grafica di elementi per acquisire l’abilità di realizzare un veloce schizzo del gioiello a mano libera. Realizzazione pratica di tecniche di colore come i chiaroscuri, le matite acquerellabili, i pantoni, le tempere, ecc; - Illustrazione sperimentale. Applicazione di tecniche di disegno su illustrazione di gioiello che tenga conto delle giuste posizione delle ombre e delle luci, dei riflessi speciali dell’oro e delle trasparenze delle gemme. Programma ELEMENTI DI DISEGNO TECNICO Proiezioni ortogonali Proiezioni assonometriche DISEGNO A MANO LIBERA Esercitazioni su forme semplici Copia di oggetti tridimensionali Costruzioni geometriche a mano libera ILLUSTRAZIONE Tecnica dei pennarelli Colorazione di: pietre sfaccettate, cabochon, diamanti, perle, metallo TIPOLOGIE DI GIOIELLI (e ACCESSORI) Tipi principali di: anelli, orecchini, collane, bracciali, spille, (cinte, orologi, occhiali) PROGETTAZIONE Fasi di progettazione Prototipazione veloce Progettazione libera Progettazione a seguito di un briefing di creatività  30 ORE DISEGNO DIGITALE / RHINOCEROS Il modulo ha come obiettivo l’apprendimento delle funzionalità principali del software Rhinoceros 3 D (Mc Neel), oggi molto diffuso negli studi di progettazione. In particolare, la produzione orafa è uno degli ambiti dove maggiormente si sono sviluppate le potenzialità di questo software, molto leggero, economico ed estremamente efficace nella modellazione delle forme complesse richieste nella progettazione di oggettistica. Lungo il percorso didattico è prevista la realizzazione di varie esercitazioni 2 D, 3 D e modellazione di gioielli. Programma LE FUNZIONALITÀ FONDAMENTALI DEL PROGRAMMA LE CURVE Il disegno delle curve Le trasformazioni delle curve LE FUNZIONI AVANZATE SULLE CURVE E STRUMENTI DI ANALISI APPROCCIO AL 3 D I SOLIDI PRIMITIVI LE OPERAZIONI BOOLEANE LE SUPERFICI I modellatori di superfici Le trasformazioni delle superfici e polisuperfici Strumenti sulle superfici Strumenti di analisi di superfici e polisuperfici CURVE DA OGGETTI LA MESSA IN TAVOLA 2 D E LA QUOTATURA  10 ORE GEMMOLOGIA Il modulo offre una conoscenza di base delle nozioni teorico/ pratiche fondamentali della gemmologia relativamente alle caratteristiche e proprietà delle gemme utilizzate nel settore. Programma DEFINIZIONE DI MINERALE E GEMMA OTTICA: DEFINIZIONI E LEGGI CENNI DI CRISTALLOGRAFIA PROPRIETÀ CHIMICHE E FISICHE GEMME INFORMAZIONI SULLA STRUMENTAZIONE BASE PER L’ANALISI GEMMOLOGICA (RIFRATTOMETRO, POLARISCOPIO, DICROSCOPIO, MICROSCOPIO, LENTE) CORINDONI, BERILLI E LORO PRINCIPALI VARIETÀ : CARATTERISTICHE ED ESERCITAZIONI SU CAMPIONI NATURALI E SINTETICI. CARATTERISTICHE GEMMOLOGICHE DELLE PRINCIPALI SPECIE E VARIETÀ MINERALOGICHE SCHEDATURA DELLE GEMME FONDAMENTALI  300 ORE DI TIROCINIO PRATICO Il tirocinio è la parte più importante del Corso Professionale di Design del Gioiello IGA: viene svolto all’interno di strutture selezionate. Un colloquio attitudinale permette di capire le esigenze e le motivazioni dello studente, utili al suo corretto inserimento nelle diverse strutture partners. Al tirocinio è data una frequenza flessibile che va incontro agli impegni dello studente, tenendo comunque presente che l’impegno settimanale (mattina o pomeriggio) non potrà essere inferiore ai tre giorni lavorativi e comunque non superiore ai 3 mesi. In ogni struttura è presente il tutor dello studente IGA che lo accompagna per tutto il percorso didattico. Al termine del tirocinio è rilasciato il DIPLOMA I. G. A, passepartout per il mondo del lavoro in quanto oltre a certificare la frequenza dello studente al corso, apporta in calce anche la firma dello stylist, ottenendo in tale modo la valenza di un vero e proprio riconoscimento dell’esperienza svolta.  SERVIZIO DI JOB PLACEMENT Al termine del corso l’Accademia assiste i propri corsisti nella ricerca del lavoro al quale si sono preparati, grazie all'ufficio JOB PLACEMENT, sia a Roma che all’estero. Questo prevede l’assistenza nella stesura del curriculum vitae e l’invio di newsletter settimanali con le migliori offerte di lavoro.
Cucina Professionale Corso di Alta Sartoria
Regione: Lazio Località: Roma
dal: 12 Giugno 2017 Durata: 6 mesi
Richiedi Disponibilità e Prezzi
CORSO PROFESSIONALE ALTA SARTORIA ITALIANA 370 ore 70 ore di tecniche teorico/ pratiche in sede + 300 ore tirocinio in SARTORIA Le lezioni si svolgeranno in tre fasce orarie: • 10.00 – 13.00 • 15.00 – 18.00 • 18.00 – 21.00  70 h TECNICHE TEORICO-PRATICHE La figura del modellista è una figura fondamentale per passare dall’intervento sartoriale all’industrializzazione del prodotto, ma oggi anche di un’altra professione si sente il bisogno: la sarta prototipista. La sarta, all’interno di un atelier o azienda, deve saper mettere insieme un abito, una camicia, un capospalla, ma conoscere anche i materiali, le finiture, gli accessori, le varie fasi di sviluppo del prodotto. Questa figura, una volta formata professionalmente, ha un forte potere contrattuale ed è una figura ricercata nel settore produttivo. I corsi, svolti in classi a numero chiuso di massimo cinque allievi, hanno frequenze di due/ tre giorni a settimana con durata che può variare a seconda delle esigenze e delle caratteristiche personali, con possibilità di iscrizioni in qualsiasi momento dell’anno scolastico con programma semi personalizzato. Il lavoro che viene svolto durante le lezioni è interamente pratico, con lo scopo di poter costruire, sia su carta che su stoffa, qualsiasi abito e viene svolto su misure in grandezza naturale (non in scala). Programma Il corso consente di acquisire conoscenze di tipo tecnico nel campo dell’alta sartoria artigianale, Inizialmente studiando i modelli in scala ad 1/ 5 e successivamente in dimensioni reali; i primi lavori saranno confezionati su carta, poi in tessuto. Ogni lezione comporta, fin da subito, esercitazioni manuali di disegno tecnico, taglio, cucito a mano e macchina. Alla fine del corso ogni allievo confezionerà un capo a sua scelta. Modellistica Studio delle fogge attraverso la realizzazione di gonne e pantaloni, poi carta modelli di corpetti, bustier, camicie, maniche, colletti ed abiti. Confezione Tecniche di cucito artigianale ed industriale. Confezione di gonne e pantaloni base su misura Confezione di bustier, camicie ed abiti. Merceologia tessile Studio merceologico dei tessuti. Tecniche di sviluppo taglia Trasformazione di una taglia base in più taglie attraverso l’utilizzo di metodologie di lavorazione artigianali ed industriali. Tempi e metodi Studio dell’aspetto produttivo industriale attraverso l’organizzazione della tempistica e della metodologia. ARGOMENTI DEL CORSO • Cuciture a mano e punti base • Montaggio della lampo normale ed invisibile • Come prendere le misure • La gonna dritta e le varianti • La gonna a mezza ruota ed a tutta ruota • Il corpetto base • Variazione dei cugni del corpetto • Il vestito semplice ed asimmetrico • I colli e le tasche • La manica • La camicia ed il gilet • Il pantalone • La giacca • Tecnica di taglio • Posizionamento su carta • Confezione su carta • Posizionamento su stoffa • Confezione su stoffa • Correzione di varidifetti per conformazioni fisiche specifiche • Drappeggio • Cenni di merceologia tessile • Confezione di un capo a scelta  300 ORE DI TIROCINIO PRATICO IN AZIENDA Il tirocinio è la parte più importante del Corso Professionale di sartoria & modellistica IGA: viene svolto all’interno di note aziende, previa selezione da parte della direzione didattica. Un colloquio attitudinale permette di capire le esigenze e le motivazioni dello studente, utili al suo corretto inserimento nelle diverse strutture partners. Al tirocinio è data una frequenza flessibile che va incontro agli impegni dello studente, tenendo comunque presente che l’impegno settimanale (mattina o pomeriggio) non potrà essere inferiore ai tre giorni lavorativi e comunque non superiore ai 3 mesi. Un professionista all’interno dell’azienda diventa il tutor dello studente IGA accompagnandolo in un percorso didattico evolutivo dalle basi fino alle specificità. Al termine del tirocinio è rilasciato il diploma IGA, passepartout per il mondo del lavoro in quanto oltre a certificare la frequenza dello studente al corso, apporta in calce anche l’indicazione della struttura prescelta, ottenendo in tale modo la valenza di un vero e proprio riconoscimento dell’esperienza svolta.  SERVIZIO DI JOB PLACEMENT Al termine del corso l’Accademia assiste i propri corsisti nella ricerca del lavoro al quale si sono preparati, grazie all'ufficio JOB PLACEMENT, sia a Roma che all’estero. Questo prevede l’assistenza nella stesura del curriculum vitae e l’invio di newsletter settimanali con le migliori offerte di lavoro.
Cucina Professionale Corso di Alta Pasticceria
Regione: Lazio Località: Roma
dal: 12 Giugno 2017 Durata: 6 mesi
Richiedi Disponibilità e Prezzi
AI IL CORSO DI PASTICCERIA IGA: 30 ORE DI TEORIA IN AULA + 40 ORE DI LABORATORIO AL RISTORANTE + 300 ORE DI TIROCINIO PRATICO = 370 ORE DI TECNICHE PROFESSIONALI Sono ristoranti con pasticcerie al top della enogastronomia italiana e saranno utilissimi come esperienza pratica da mettere al servizio della ricerca di lavoro. Pertanto. Un corso professionale di 200 ore di cui 150 di tirocinio con uno Chef Pasticcere Professionista e la sua struttura a tua disposizione se vuoi fare. Il miglior corso professionale di pasticceria. Al prezzo più conveniente del mercato! Allora. Prenota un colloquio e partecipa alle selezioni di Italian Genius Academy: il corso è riservato solo a 5 studenti! Non perdere l’opportunità. P. S: Dimenticavo di dirti una cosa fondamentale! La frequenza e la durata la decidiamo insieme allo Chef/ PASTICCERE e al ristorante, centrandola sulle esigenze di apprendimento e di sviluppo professionale dello studente. In questo modo anche chi è molto occupato può partecipare e specializzarsi senza dover rinunciare al suo sogno. P. P. S: Evita i corsi esclusivamente teorici, domani potresti pentirtene! Comincia direttamente con il corso numero uno, con i migliori chef/ PASTICCERI nei più famosi ristoranti d'Italia, e accessibile a chiunque, con minirate mensili a tasso zero! P. P. P. S: Cosa più importante! Al termine del corso attiviamo il servizio di JOB OPPORTUNITIES per i nostri studenti! L'anno scorso abbiamo posizionato nei ristoranti partners il 70% dei nostri studenti!
Cucina Professionale Corso di Alta Cucina
Regione: Lazio Località: Roma
dal: 12 Giugno 2017 Durata: 6 mesi
Richiedi Disponibilità e Prezzi
FAI IL CORSO DI CUCINA PRATICO IGA: 30 ORE DI TEORIA IN SEDE + 40 ORE DI LABORATORIO DIDATTICO AL RISTORANTE + 300 ORE DI TIROCINIO NEI MIGLIORI RISTORANTI MICHELIN = 370 ORE DI FORMAZIONE PROFESSIONALE Questo non è un banale “corso”: questo è un investimento di lunghissima durata per la tua carriera professionale che rappresenterà senza ombra di dubbio il migliore investimento fatto in tutta la vita! Tutto questo dipende solo da te. Pertanto. Vuoi entrare dentro i migliori ristoranti d'Italia imparando le tecniche professionali direttamente con chef di livello internazionale? Vuoi diventare un professionista dell'eccellenza italiana e lavorare in un settore di sicuro successo? Prenota un colloquio e partecipa alle selezioni di Italian Genius Academy: il corso è riservato solo a 7 studenti! Non perdere l'opportunità.
Possibilità di alloggio e costi:
Corsi offerti:

maggiori informazioni su Alloggi
maggiori informazioni su Corsi